“Un grande Marconia punito dagli episodi”

“Un grande Marconia punito dagli episodi”

Cercava la grande impresa l’Elettra Marconia, invece i rossoblù devono accontentarsi dei complimenti piovuti al “Comunale” in occasione del match contro il Matera Grumentum. Prova di grande orgoglio per i ragazzi di mister D’Onofrio, capaci di sorprendere gli avversari con un pressing asfissiante, una difesa alta e ottime geometrie di gioco nel reparto avanzato. Non è da tutti affrontare una corazzata come quella materana con ben quattro attaccanti in campo dal 1’, eppure il Marconia ha voluto interpretare la gara secondo il suo credo tattico, sfiorando la clamorosa impresa.

Avremmo meritato quantomeno un pareggio – commenta Antonio D’Onofrio a fine gara – Mi sarebbe piaciuto giocare tutti i novanta minuti sia con Cirigliano che Giannantonio. Sicuramente la partita avrebbe preso un’altra piega. Sin dalle primissime battute, abbiamo dimostrato grande padronanza nel palleggio e abbiamo occupato bene il campo, al cospetto di un avversario verso cui nutrivamo rispetto, ma che abbiamo affrontato senza timori reverenziali. Mi sono piaciuti i primi venti minuti, poi gli episodi hanno mutato il corso della sfida. Eppure, nonostante gli incidenti di percorso, la squadra ha saputo rimanere in partita, sfiorando addirittura il vantaggio con Suglia nel secondo tempo. Poi l’espulsione di Labonia ci ha tagliato le gambe e non siamo riusciti a riacciuffare almeno un pareggio. Ancora una volta dobbiamo fare i conti con infortuni e decisioni arbitrali discutibili, ma non è questo il momento di mollare. Martedì ripartiremo con maggiore forza perché abbiamo una categoria da preservare e, soprattutto, c’è una tifoseria che anche oggi è accorsa in massa allo stadio per sostenerci. Rialziamoci e trasformiamo i complimenti in punti salvezza”.

Un commento sulla sfida appena conclusa anche da parte di Lucas De Olivera: “Sono felice per il gol, meno per il risultato finale. La squadra meritava molto di più e spiace non aver regalato una soddisfazione ai nostri tifosi. Personalmente sto trovando la giusta intesa con i miei compagni di reparto e spero che gli infortuni di Mario e Danilo non siano così seri. Credo che la classifica non rispecchi il valore del nostro gruppo e già da domenica prossima dovremmo fare di tutto per invertire questo trend”.

Nessun Commento

Inserisci un Commento