L’Elettra ferma la corsa della capolista Montescaglioso

L’Elettra ferma la corsa della capolista Montescaglioso

L’Elettra Marconia frena la corsa della capolista Montescaglioso e porta a casa un punto prezioso in ottica salvezza. Rossoblù in palla sin dalle primissime battute del match, con ottima organizzazione tattica e tanta corsa, al cospetto di una corazzata costruita per competere al salto di categoria. Per la sfida in terra montese, mister D’Onofrio recupera Mario Cirigliano, schierato in attacco insieme a Camardella e De Olivera. Le chiavi del centrocampo vengono affidate a Milessi, mentre Amengual gioca con la licenza di penetrare la retroguardia biancazzurra.

Il Montescaglioso si confronta dai primissimi minuti con un Marconia volitivo e battagliero. Al 21’ manca un calcio di rigore all’Elettra: Mario Cirigliano entra in area di rigore e viene colpito da un difensore avversario, calcio di rigore plateale non concesso dall’arbitro Lucia Labanca di Potenza, apparsa troppo indecisa nelle fasi topiche del confronto. Più tardi lo stesso arbitro non espellerà Gambuzza per doppia ammonizione, nonostante i ripetuti interventi violenti sugli attaccanti rossoblù. La prima tegola cade sulla testa del Marconia al 26’: su un contrasto di gioco, De Olivera ha la peggio ed è costretto a lasciare in campo. D’Onofrio inserisce Suglia e sposta Amengual in zona trequarti, rivoluzionando tatticamente la squadra con il classico ‘albero di Natale’. Scelta azzeccata che mette in grande difficoltà la capolista. Il primo squillo dei padroni di casa si verifica a pochi minuti dal rientro negli spogliatoi: staffilata dalla media distanza di Serio, il pallone sbatte sulla traversa e termina sul fondo.

Nella ripresa il Marconia assume un atteggiamento tutt’altro che rinunciatario: al 54’ Cifarelli deve compiere gli straordinari per respingere la pennellata di Labonia indirizzata all’incrocio dei pali, direttamente da calcio piazzato. I rossoblù tremano al 56’, con la botta da fuori area dell’ex Fidelis Andria Logrieco, la palla sibila il palo e si spegne sul fondo. Passano due minuti e gli ospiti perdono un altro pezzo pregiato: si fa male Mario Cirigliano, al suo posto entra in campo il classe 2003’ Roselli. La partita è vibrante, con il Marconia che si difende con ordine e non disdegna ripartenze veloci. Al 63’ c’è gloria anche per Grieco, bravo a respingere la conclusione ravvicinata, ma centrale del venezuelano Fernandez.
Gli jonici lottano con grande grinta a centrocampo, sfruttando la grande confusione del Montescaglioso. Su uno dei palloni persi dai biancazzurri, Amengual libera al tiro Milessi, intervento da campione di Cifarelli che tiene inviolata la porta. Gli ultimi quindici minuti sono di pura sofferenza per l’Elettra che perde il centrale difensivo Layus per doppia ammonizione.

Nonostante l’inferiorità numerica, gli uomini di D’Onofrio reggono bene e strappano un punto ad una delle regine del campionato. La grande prova odierna conferma i miglioramenti di un Marconia che, partita dopo partita, sta dimostrando di poter giocare alla pari anche con avversari di vertice.

TABELLINO

MONTESCAGLIOSO: Cifarelli, Simone, Pizzolei, Logrieco, Gambuzza, Pizzoleo, Amodio, Quattromini, Fernandez, Serio, Mummolo. A disp. Garofalo, Keita, Pennacchia, Ciracì, Borromelo, Burdo, Leccese, Colasurdo, Colucci. All. Marasciulo

ELETTRA MARCONIA: Grieco; Natuzzi, Labonia, Layus, Continente; Amengual, Albano, Milessi; Camardella (Cirigliano N), Cirigliano M (Roselli), De Olivera (Suglia). All. D’Onofrio. A disp. Zuccarelli, Casalaspro, Lapadula, Lamusta.

ARBITRO: Lucia Labanca di Potenza (Quaranta-Martinelli)

Nessun Commento

Inserisci un Commento