“Con il Moliterno vittoria di carattere”

“Con il Moliterno vittoria di carattere”

Parte col piede giusto il 2022 dell’Elettra Marconia che, al primo impegno del girone di ritorno, si sbarazza del Moliterno con un netto 3-1. Partita mai in discussione, con i rossoblù capaci di imporsi già nel corso dei primi quarantacinque minuti e di portare a casa tre punti fondamentali per la classifica.

Il mattatore del match è stato Danilo Giannantonio, autore di una doppietta: “È una bella soddisfazione iniziare il nuovo anno segnando due reti, è quello che volevo dopo una prima parte di stagione difficile a causa di alcuni problemi fisici. Abbiamo vinto nettamente una partita difficile, contro un avversario ben organizzato e a caccia di punti salvezza. Siamo stati pazienti nello sbloccare il match e bravi nella ripresa a mettere in ghiaccio il risultato. Proseguiamo su questa strada per toglierci altre belle soddisfazioni”.

Felice per il successo anche il tecnico dell’Elettra Antonio D’Onofrio: “ Non giocavamo da un mese, per cui nella prima mezz’ora abbiamo tenuto ritmi blandi per cercare di riprendere confidenza con il nostro gioco. Pian piano siamo venuti fuori, riuscendo a capitalizzare le occasioni costruite. Tenendo conto delle numerose assenze e dei soli tredici atleti disponibili, posso ritenermi soddisfatto di come abbiamo gestito la gara e di aver iniziato il nuovo anno con una vittoria. Sono altrettanto felice per l’esordio in prima squadra di Tricchinelli e Dragonetti, due ragazzi della Juniores. Ora viviamo alla giornata, senza porci limiti: ai ragazzi ho detto di divertirsi e di divertire i nostri tifosi. All’orizzonte ci sono gare difficili da affrontare, ad iniziare da quella di Senise: per l’occasione, spero di recuperare qualche giocatore”.

Nel corso della gara, gli Ultras Marconia hanno voluto ricordare i compianti Lucio, Luciano e Simone, seguendo il match in rispettoso silenzio. Un ringraziamento anche alla dirigenza del Moliterno che ha manifestato la propria vicinanza alla comunità di Pisticci, colpita da questa immane tragedia.

Nessun Commento

Inserisci un Commento